venerdì , gennaio 24 2020
Banner_LPMAPA_100 Tazza 100x300 Tazza 100x300




Circo de los horrores

Dal 29 ottobre all’8 dicembre – Circo de los horrores – Mostra d’Oltremare
Il Circo degli Orrori arriva a Napoli! L’appuntamento è alla Mostra d’Oltremare di Fuorigrotta da mercoledì 29 ottobre a lunedì 8 dicembre. Avrete il coraggio di vivere un’esperienza che promette di essere terrificante, ma al tempo stesso divertente ed entusiasmante? L’avventura ha inizio in una notte tempestosa nel cimitero degli orrori. In lontananza si sente un treno avvicinarsi, tra fischi, vapore e lo stridio dei suoi freni. Da uno dei convogli s cende un el-circo-de-los-horroressingolare passeggero con in mano una valigia. Sembra perplesso e confuso, e in effetti c’è un evidente equivoco nella fermata selezionata dato che si è sceso proprio davanti all’entrata d’un antico cimitero che fa gelare il sangue. Statue di pietra, corone di fiori e lapidi, ululati e urla angosciate terrorizzano il nostro personaggio e danno inizio alla sua interminabile fuga. Sarà perseguitato dalle migliaia di bestie che cercano di trasformarlo in uno di loro. Le performance e il susseguirsi di tanti personaggi da incubo inonderanno la pista inseguendo questo mortale. Il suo viaggio non ha fine. Il Circo de Los Horrores è stato creato guardando indietro nel tempo, nel passato, come dimostrano la tematica, la messa in scena e il copione dello show. « Uno spettacolo che associa tre importanti arti: teatro, circo e cabaret. Teatro perché raccontiamo una storia ed utilizziamo un c opione; Circo perché utilizziamo questa tecnica per realizzare e raccontare le nostre storie mimate ed acrobaticamente sviluppat e; Cabaret per la sensualità di alcune performance, per la sintonia e l’interazione con il pubblico, il contatto diretto e l’umore adatto agli adulti, fresco e intelligente. Con quel pizzico di malizia che rende spassosa la sua durata. L’ispirazione e chiaramente proveniente dal cinema in bianco e nero, e dai film dell’horror e suspense dell’ epoca» spiegano gli organizzatori.