giovedì , dicembre 12 2019
Banner_LPMAPA_100 Tazza 100x300 Tazza 100x300




Elio e Le Storie Tese alle Ville Vesuviane: Giovedì 31 luglio l’unica data in Campania del “Neverending tour”

elio2014_2

Il rock eclettico e ironico degli Elio e Le Storie Tese sarà il protagonista del quarto appuntamento della “Grande Musica” del XXVI Festival delle Ville Vesuviane 2013-14. Giovedì 31 luglio 2014 alle ore 21.00 la band suonerà nell’arena del Parco sul Mare della Villa Favorita di Ercolano (Napoli) per l’unica tappa in Campania del “Neverending tour”. (biglietti: 15 euro + d.p posto unico)

E’ la prima volta che la formazione composta da Elio (voce, flauto), Faso (chitarra basso), Cesareo (chitarra alto), Rocco Tanica (pianola), Christian Meyer (batteria), Jantoman (ulteriori pianole) e Mangoni (artista a sé), si esibisce nell’ambito della rassegna promossa dalla Fondazione Ente Ville Vesuviane.

Un concerto, dunque, che si annuncia speciale e che proporrà i brani da “L ’Album Biango”, con canzoni quali il singolo “Complesso del Primo Maggio”, “Dannati forever”, “La canzone mononota” nonchè “Enlarge (your penis)” e “Come gli Area”, mescolati con i successi d’antan come “Cara ti amo”, “Shpalman®”, “Parco Sempione”, “Born to be Abramo” e tanti altri classici del repertorio. Ma con gli Elii una serata offre sempre improvvisazioni, cambi di scaletta, siparietti estemporanei e sorpresine assortite, in un set che sconfina fra le influenze più varie con un’infinita serie di citazioni e varietà di stili ed esecuzioni.

I biglietti sono in vendita presso la Biglietteria di Villa Campolieto (Corso Resina 283, Ercolano) dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 16.30 alle ore 19.30 (tel. / fax. 081.7322134; email: info@villevesuviane.net), oppure tramite il circuito Ticketonline con link diretto dalla sezione “biglietteria” del sito www.festivalvillevesuviane.it. Tutte le informazioni e le novità sul XXVI Festival delle Ville Vesuviane 2013-14 sono on line anche sulle pagine social ufficiali facebook.com/festivalvillevesuviane e twitter.com/fvv_official

MINISTORY

Una storia lunga quella del gruppo, che comincia a Milano nel lontano 1980 e si dipana attraverso album di culto come “Elio SamagaHukapanKariyanaTuru”, “Italyan, Rum CasusuÇikti” e “Cicciput”, fra provocazioni e polemiche assortite, singoli di successo come “Pipppero” e un memorabile secondo posto al Sanremo 1996 con “La terra dei cachi”, tormentone dell’epoca. Negli ultimi anni li si è visti spesso in tv, come resident band dei programmi “Parla con me” e “The Show Must Go Off”. Nel 2014 va in onda su Rai Due il “Musichione”, la prima trasmissione di cui gli Elii sono autori, conduttori e resident band. Nel 2013 sono tornati a Sanremo con “La Canzone Mononota”, arrivando secondi, ma vincendo ben tre premi: critica, sala stampa radio/tv/web e miglior arrangiamento, a cui fa seguito la pubblicazione del disco inediti “L’album Biango”.

Tra i loro pezzi più amati ci sono “Cara ti amo”, “Servi della gleba”, “Shpalman®”, “Parco Sempione”, “Born to be Abramo” e “Tapparella”, l’inno collettivo con cui sono soliti chiudere i concerti.

Check Also

Concerti gratuiti ad Acerra: Irene Grandi, Caparezza e Arbore 🗓

Da mercoledì 16 a venerdì 18 settembre 2015 ad Acerra, capofila del progetto regionale “Borghi …