domenica , gennaio 20 2019
Banner_LPMAPA_100 Tazza 100x300 Tazza 100x300




Mostra, un viaggio per immagini e parole oltre l’autismo 🗓

C’è qualcuno lì dentro è un piccolo ma grande progetto che pone al centro dell’attenzione una folta comunità di “invisibili”: l’umanità nascosta delle persone autistiche.
qualcuno-li-dentroautismo-mostraQuesto progetto è un contributo alla conoscenza delle tematiche legate al problema dell’autismo e un tentativo di dare voce a chi non può parlare e a chi non sa dire IO.
E quale migliore strumento di quello dell’arte? Arte che però non serve a guarire, ma che deve essere solo voce e colore, ritmo e gesto, nel nostro caso singolare e al tempo stesso plurale.
Sì perché con la guida di Caroline Peyron, una decina di ragazzi insieme ai familiari, ad alcuni amici, curiosi e gente di passaggio, nel 2014 hanno iniziato un nuovo viaggio, partecipando ad un laboratorio di pittura collettiva, che si è tenuto nel cuore antico della città di Napoli, presso la chiesa di San Giuseppe delle Scalze.
In seguito a questa entusiasmante esperienza, e grazie ai fondi raccolti durante la mostra,
è stato possibile realizzare il laboratorio anche nel 2015 che ha dato vita ad un grande tappeto cromatico e alla mostra di pittura collettiva.

LA MOSTRA_C’È QUALCUNO LÌ DENTRO:
Un viaggio per immagini e parole oltre l’autismo
“Ero un po’ come un direttore d’orchestra che dava il la: un cerchio, un punto, una linea, una foglia, un pesce. E ciascuno ad interpretare a suo modo. Le linee melodiche seguivano i colori…” Caroline Peyron

Un grande tappeto cromatico ricoprirà, dal 23 al 30 Settembre 2015, a Sala delle Carceri, con circa 40 mq di linee e pennellate vorticose, che dopo essere state esposte, nel Maggio 2015, presso la chiesa San Giuseppe delle Scalze , vengono oggi riproposte, con il patrocinio del Comune di Napoli presso – Castel dell’Ovo.
Il grande tappeto cromatico è costituito da 14 pannelli, lunghi 3 metri ognuno, realizzati in un percorso pittorico di 6 incontri, guidati da Caroline Peyron.
Ai 6 incontri hanno preso parte, intorno al tavolo dell’immensa chiesa buia, fredda e magnifica, tra le 10 e 25 persone: bambini, adolescenti, autistici, genitori, figli, accompagnatori, visitatori e curiosi. Insomma una “umanità varia così come la realtà. C.P.”

Apertura Mercoledì 23 Settembre ore 17.00
Tutti i giorni dalle 10.00 alle 19.30 e domenica dalle 9.00 alle 14.00

Progetto a cura di Cynthia Fiumanò, Caroline Peyron, Grazia Pagetta, Grazia Colangelo
In collaborazione con Le Scalze e con Il patrocinio del Comune di Napoli

da a
Mostre

Check Also

Capri > Napoli. Un viaggio all’insegna del contemporaneo 🗓

Il 4 settembre, fino a dicembre 2015, l’isola di Capri si prepara ad accogliere la …