domenica , dicembre 8 2019
Banner_LPMAPA_100 Tazza 100x300 Tazza 100x300




"l’ultimo istante, storia di un giudice italiano" al Maschio Angioino

L_ultimo-Istante-Teatro-Piccolo-201415 settembre – L’ultimo istante di Paolo Borsellino Maschio Angioino – Napoli
TeatrAzione in coproduzione con Magazzini Di Fine Millennio di Napoli, coop. teatrale riconosciuta dal Ministero Beni Attività Culturali e Regione Campania, il 19 settembre, presenta PAOLO BORSELLINO, l’ultimo istante, storia di un giudice italiano, tratto da materiale di pubblico dominio con igor canto valeria impagliazzo alessandra ranucci cristina recupito.
SCHEDA SPETTACOLO
“Per un uomo è normale avere paura, sempre.
L’importante è avere il coraggio di affrontarla “
Paolo Borsellino

LA STORIA
Paolo Borsellino nasce a Palermo nel 1940. A soli ventitré anni vince il concorso in magistratura e diventa il più giovane magistrato d’Italia. All’inizio si occupa solo di cause civili, poi passa al penale. A trentanove anni il suo nome balza all’onore delle cronache: Borsellino compare sui giornali per un’inchiesta sui rapporti tra mafia e politica nella gestione degli appalti pubblici. È il 1980, l’anno in cui Cosa nostra cambia volto: ai vecchi uomini d’onore si sostituiscono i sanguinari corleonesi capitanati da Totò Riina…

NOTE SULLO SPETTACOLO
Nel ventennale dalla scomparsa di un simbolo dell’antimafia (19 luglio 1992), lo spettacolo evoca i momenti salienti della vita di Paolo Borsellino: l’infanzia, l’amicizia con Giovanni Falcone, la famiglia, la lotta alla mafia, la vita di giudice…l’ultimo istante.
Uno spettacolo che vuole mettere in evidenza un aspetto inedito di Paolo Borsellino: un uomo con le sue paure, le sue incertezze, le sue passioni, i suoi ricordi. Un uomo che ha dedicato la sua vita alla ricerca della verità e della giustizia, non un “eroe” come i media hanno voluto ricordarlo.
Ed è proprio in questa dimensione che abbiamo immaginato di incontrare Paolo Borsellino, il giudice assassinato a Palermo dalla Mafia nel 1992, ma per noi ancora vivo nelle sue parole, nei suoi pensieri, nel suo ‘dovere morale’. Siamo partiti da questi elementi reali per raccontare il nostro incontro immaginario con Paolo Borsellino.

INFO E PRENOTAZIONI:
Lo spettacolo è disponibile tutto l’anno.
E’ possibile organizzare anche dei matinée per un pubblico scolastico.
Referente: Salvatore Cipolletta tel. 081.625239 – cell. 3487793821
Teatro il Piccolo

Check Also

Positano Teatro Festival, Premio Annibale Ruccello

“Gli amici se ne vanno – le note ineguali di Umberto Bindi”, questo il titolo …