Banner_LPMAPA_100 Tazza 100x300 Tazza 100x300




TEATROallaDERIVA, Piccole Donne 🗓

Per il terzo appuntamento della rassegna, Domenica 12 luglio, la zattera verrà occupata dalle sorelle March, protagoniste indiscusse del grande classico Piccole donne di Louisa May Alcott che ha fatto sognare intere generazioni di piccole e grandi donne pronte a prendere come modello Jo piuttosto che Amy. TEATROallaDERIVA ospita la versione liberamente adattata al teatro di Ferdinando Smaldone, direttore artistico del Teatro Rostocco di Acerra, che punta soprattutto sulle emozioni e la difficoltà di diventare adulte.

Piccole-Donne-TeatroAllaDeriva-2015La vicenda della famiglia March vedrà in scena solo attrici, capaci di diventare poi personaggi “maschili” a seconda della situazione.
Donne che escono, viaggiano e cambiano posto, sempre sullo stesso palco.
Donne che ballano, si innamorano, si sposano e che si perdono.

Il signor March è in guerra mentre le figlie e la moglie sono sole.
Le quattro sorelle, nonostante le notevoli difficoltà della vita, affrontano a testa alta ogni sfida, trasformandosi in piccole donne caparbie e pronte a difendersi da qualsiasi cattiveria e ostacolo.
“Rispetto ai nostri lavori precedenti, c’è un percorso più improntato sul corpo e sull’emozione, una maggiore ricerca di verità.
Lavorare sulle donne e con le donne, per un regista uomo, è una sfida importante e complessa quanto altrettanto affascinante”, afferma il regista.
Lo spettacolo, in allestimento da tre stagioni, ha vinto il Premio ‘Landieri’ 2014 quale “Miglior Spettacolo” secondo la Giuria Popolare.
——-
La rassegna ha per il terzo anno come direttore artistico il regista ed autore Giovanni Meola, che a sua volta ha contribuito all’ideazione della rassegna nata da un’idea di Ernesto Colutta.
Teatro alla Deriva è stata insignita del Premio A.Landieri 2013 come Miglior Rassegna Teatrale con la seguente motivazione:
“Il Teatro in ogni posto: uno scenario unico, una rassegna dall’altissimo valore civile e sociale”.
L’unicità della manifestazione risiede nel fatto che gli spettacoli vengono rappresentati su di una zattera galleggiante sull’acqua, costruita appositamente e posizionata all’interno del lago termale delle Stufe di Nerone.
In questo scenario suggestivo, lontano dal caos e dai rumori della città, si assisterà anche quest’anno a quattro appuntamenti che proveranno a far ridere, far emozionare e far pensare il pubblico.

Info comunicazioneteatroalladeriva@gmail.com

Teatro

Check Also

Positano Teatro Festival, Premio Annibale Ruccello

“Gli amici se ne vanno – le note ineguali di Umberto Bindi”, questo il titolo …