domenica , dicembre 15 2019
Banner_LPMAPA_100 Tazza 100x300 Tazza 100x300




Villa Bruno, V Edizione della rassegna teatrale "IL DRAGO D'ORO"

19 luglio – in scena “La Cattedrale” e “U mortu assicuratu” – Villa Bruno, San Giorgio a Cremano (NA)
Doppio appuntamento domani, 19 luglio dalle ore 20, in Villa Bruno a San Giorgio a Cremano, con le ultime due compagnie teatrali in gara per la V edizione della Rassegna “Il Drago d’Oro” organizzata dall’Accademia Sonora e dalla Antonio Monaco Eventi e dedicata quest’anno a Luisa Conte nel ventennale dalla sua scomparsa.

Sul palco alle ore 20 la compagnia “Teatro Costellazione” di Formia con lo spettacolo “La Cattedrale” per la regia di Roberta Costantini. Spettacolo liberamente ispirato a “Notre Dame de Paris” di Victor Hugo e a “L’Opera da tre soldi” di Bertold Brecht. Lo  spettacolo della compagnia formiana avrebbe dovuto aprire la rassegna, giovedì scorso ma a causa di un imprevisto tecnico indipendente dalla volontà degli organizzatori e della compagnia, è stato rinviato a domani sera, quando gli attori, di ritorno dai palcoscenici di Praga nella Repubblica Ceca e di Porvoo in Finlandia, precederanno nell’esibizione i colleghi messinesi della compagnia “Il Sipario” con la commedia “U mortu assicuratu” di Ferruccio Centonze per la regia di Franco Santospirito.

Il-Sipario-Compagnia-Teatrale-2014Il perno intorno a cui si svilupperà tutta la vicenda sarà “l’onestà”; un elemento imprescindibile a cui non potrà mai rinunciare il protagonista della commedia: il ragioniere Giovanni Paletti, reduce da una lunga prigionia durante la II Guerra Mondiale, malato nel fisico e nello spirito, costretto dalla moglie a sopravvivere di piccoli espedienti. Gli accadimenti della vita gli daranno però modo di evidenziare che: “nella vita basta essere onesti per vivere serenamente”.

E dopo l’esibizione di tutte le compagnie in gara, domenica 20 luglio, dalle ore 21, gran finale con la Serata di Gala e Premiazione. Ospite d’onore della serata Ingrid Sansone, attrice e nipote di Luisa Conte a cui è dedicata l’edizione 2014 del premio e che proponendo immagini inedite della zia, ripercorrerà con il pubblico la sua lunga carriera artistica. Madrina della serata Eva Henger.
Il Drago d’Oro si conferma così una rassegna d’eccellenza dell’estate vesuviana con la partecipazione all’evento di compagnie teatrali provenienti da Formia, Spinazzola in provincia di Barletta-Andria-Trani, Napoli, Scisciano e Messina, tutte accomunate dal desiderio di conquistare il trofeo Drago d’Oro messo in palio dall’Accademia Sonora per la migliore rappresentazione teatrale. A decretare il vincitore della rassegna, la giuria presieduta da Luigi Troisi e composta da Massimo Canzano, Veronica Astuni, Rosario Raimo e Paola Sannino.

Check Also

Positano Teatro Festival, Premio Annibale Ruccello

“Gli amici se ne vanno – le note ineguali di Umberto Bindi”, questo il titolo …