giovedì , novembre 14 2019
Banner_LPMAPA_100 Tazza 100x300 Tazza 100x300




Capri, I° torneo Internazionale di Scacchi 🗓

E’ il primo torneo internazionale di scacchi in assoluto che si tiene a Capri, quello organizzato dal Club Scacchi Capri, ad opera del presidente Michele Sorrentino.
Club-Scacchi-CapriBen cinquanta sono gli scacchisti giunti sull’isola, provenienti da ogni parte d’Italia e dall’estero, Russia, Serbia, Grecia, Spagna, Inghilterra e Filippine, che si contenderanno il trofeo. Gli scacchisti divisi in Open A, superiori a 2000 elo e Open B fino a 1999 elo, si contenderanno il montepremi di 3500 euro. Tutti i giorni, fino a domenica 4 ottobre 2015, due turni di gioco, alle 9 e alle 16, nella Sala Azzurra del Palazzo dei Congressi, in un silenzio assoluto, gli scacchisti si metteranno alla prova sfidandosi.
Tra loro Grandi Maestri e Maestri Internazionali, spicca Olga Zimina, russa di origine e che gioca sotto la bandiera italiana, la più forte giocatrice di scacchi tricolore. Ad arbitrare il torneo, l’internazionale di scacchi Francesco De Sio e Giacomo Gargiulo.
Tutto il torneo e le fasi di gioco sono trasmesse in diretta streaming sul sito www.nuovacapri.tv dalla Capri Marketing, la società di comunicazione a cui sono stati affidati per i prossimi cinque anni i diritti televisivi e pubblicitari, che ha coinvolto in quest’entusiasmante esperienza i brand Capri Watch e Limoncello di Capri, sponsor dell’evento. Grazie alla diretta streaming via satellite 18123 collegamenti dalla Sala Azzurra per scacchisti e club, russi, cinesi, giapponesi, inglesi, oltre ovviamente ad italiani.
Il Torneo Internazionale Scacchi Isola di Capri Vladimir Lenin è stato dedicato non all’uomo politico che ha partecipato a scrivere la storia mondiale, bensì al Lenin scacchista. Tutto è partito da alcune foto che ritraevano Maxim Gorky e Vladimir Lenin giocare a scacchi a Capri, esposte nella sede del Club e che hanno spinto il presidente Michele Sorrentino a intitolarlo all’uomo che a Capri ha progettato la rivoluzione d’ottobre, la rivoluzione russa e che fece divenire sull’isola gli scacchi la scusante per riunire gli esuli russi e le diverse scuole di pensiero del partito bolscevico. Il professore Renato Esposito alla presentazione dell’evento, ha tracciato il perché di Lenin a Capri, gli scacchi sull’isola e ha raccontato alcuni aneddoti legati al mondo degli scacchi a Capri, che hanno affascinato i presenti.
Può una partita di scacchi determinare il corso della storia? Bisogna rispondere di si. Così ha esordito il professor Renato Esposito davanti a una platea di scacchisti e autorità. Questa serie di partite, citate dal prof. Renato Esposito, sono avvenute a Capri alla fine del mese di aprile nel 1908, due anni dopo dall’arrivo di Lenin sull’isola, che prese alloggio in una villa, oggi albergo Villa Krupp, dove sono visitabili la terrazza e gli ambienti, dove si è svolto questo torneo di scacchi.
Il torneo era organizzato da Gorki, che voleva riunire a Capri tutti i futuri rivoluzionari, ma nel partito bolscevico vi era una grossa fattura e questi voleva riunificarlo, pensò che il modo migliore era organizzare un torneo di scacchi, dove il filosofo Alexander Bogdanov, intellettuale di spicco del partito bolscevico, allora più conosciuto e stimato dello stesso Lenin, sfidò colui che fece cadere la Russia zarista. Quella partita ha scritto una pagina di storia, seppur vi sono controverse tesi di chi l’avesse vinta.
A portare il saluto del Sindaco di Capri, l’avvocato Fabio De Gregorio, Presidente del Consiglio Comunale della Città di Capri, che si è complimentato per l’iniziativa che rappresenta un ritorno dei grandi eventi scacchistici sull’isola e che l’amministrazione comunale vede con grande interesse.
Sergio Gargiulo, presidente dell’Adac Federalberghi Isola di Capri, ha esternato grandi complimenti all’organizzazione e ha auspicato che questo torneo internazionale venga istituzionalizzato, divenendo un appuntamento annuale proiettato nel futuro, per essere anche un attrattore turistico.
Marianna Esposito, titolare della Capri Marketing, ha sottolineato come sia strategico per www.nuovacapri.tv essere presente ad eventi di questa portata e il sostenerli economicamente significa raggiungere due obiettivi, il primo è che eventi di questa portata possano essere organizzati nello giusto tenore e spessore e il secondo che vengano diffusi in tutto il mondo, l’aver verificato che le fasi di gioco del torneo sono state viste anche sugli schermi in paesi come la Russia, Cina e Giappone, premia il grande lavoro che è il dietro le quinte e che ha richiesto il massimo sforzo di tecnici e operatori. Tutta la squadra della Capri Marketing ha partecipato a realizzare l’evento, dalla raccolta pubblicitaria alla grafica e non ultimo la fotografia e i video, con Felice Spinella, Giorgio Cascone, Alessandro Spinella e Christian Marsiglia. A novembre su www.nuovacapri.tv ci sarà un vero e proprio palinsesto soltanto di produzioni firmate “Made in Capri”.
Il torneo organizzato dal Club Scacchi Capri è riconosciuto dalla Fsi, patrocinato dalla Città di Capri, Comune di Anacapri, Azienda di Cura Soggiorno e Turismo Isola di Capri, Adac Federalberghi Isola di Capri, Ascom Confcommercio di Capri e Anacapri.
La premiazione avverrà domenica pomeriggio 4 ottobre 2015 nella Sala Azzurra del Palazzo dei Congressi, a cui sono stati invitati i sindaci dei due comuni, l’amministratore dell’azienda di soggiorno, i presidenti dei commercianti di Capri e Anacapri e degli albergatori dell’isola di Capri, dove ora sono anche esposti i premi ed un grande trofeo che resterà al Club Scacchi Capri e che simboleggia il Torneo Internazionale di Scacchi Isola di Capri Vladimir Lenin. Tra i primi premi la Coppa Ettore De Nardo, che viene assegnata al primo classificato dell’Open A, per ricordare l’avvocato Ettore De Nardo senior, che ha amministrato per tanti anni la maggiore società dell’isola, la Sia, e tutte le altre dell’epoca, che a capo di un gruppo di imprenditori, segnarono lo sviluppo di Capri e che fu Presidente fino agli anni ‘70 del Circolo Tennis Capri e che introdusse il gioco degli scacchi. La presidenza del sodalizio continuò sotto la guida del nipote, Ettore De Nardo, sostenendo sempre le iniziative giovanili e portando il tennis ad altissimi livelli e introducendo gli altri da tavolo di società ad altissimo livello senza mai perdere di vista gli scacchi.
Il secondo premio dell’Open A è la Coppoa Sergio Gargiulo, imprenditore, presidente degli albergatori dell’isola di Capri, che ha sempre sostenuto le iniziative giovanili e sportive trasmettendo entusiasmo. Altre due Coppe sono state intitolate rispettivamente a Capri Watch, il brand di orologeria diffuso in tutto il mondo e che grazie alle capacità imprenditoriali ed intuitive di Silvio Staiano ha fatto si che anche chi non conoscesse l’isola nel mondo ne è stato attratto e Limoncello di Capri, l’azienda guidata dall’imprenditore Massimo Canale che ha saputo valorizzare una produzione tipica caprese che prima era propria degli abitanti dell’isola e che ormai da anni rappresenta il liquore per eccellenza di Capri, diffuso in tutto il mondo.

da a
Torneo